L'apparato tegumentario - Scuolacrash

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'apparato tegumentario

Scienze1 > Il corpo umano

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI TOMBOLO
SCUOLA  SECONDARIA I° GRADO "MARCO POLO"
Gruppo Alunni "classe II C" 2008 - 2009


Di Manuel B. e Davide G.

IL CORPO UMANO

L'APPARATO DI RIVESTIMENTO


L' insieme degli organi che rivestono e proteggono il nostro corpo, consentendo continui scambi con l' ambiente esterno, è l' apparato di rivestimento o tegumentario; esso è formato dalla pelle e dagli annessi cutanei : pelle, unghie e ghiandole cutanee.

LA PELLE


La pelle è l'organo che riveste esternamente il corpo, e continua all'interno con la mucosa.
La pelle si divide in 3 strati: epidermide, derma e ipoderma.

EPIDERMIDE

È lo strato superficiale, è un tessuto epiteliale costituito da 5 strati di cellule sovrapposte. Lo strato più esterno, detto strato corneo, è formato da cellule morte impregnate di cheratina, una sostanza che rende le cellule resistenti e impermeabili. Queste cellule morte vengono continuamente eliminate per desquamazione e sostituite da altre nuove  da altre nuove che si formano nello strato più interno dell' epidermide, lo strato germinativo, costituito da cellule vive e quindi in grado di riprodursi.

DERMA


Si trova subito sotto l' epidermide ed è formato da tessuto connettivo le cui cellule sono immerse nel collagene, una proteina fibrosa che conferisce al tessuto resistenza ed elasticità.
La superficie del derma non è lisca, ma presenta una serie di solchi e rilievi , le papille dermiche , che conferiscono alla pelle un aspetto corrugato.
Questi  "disegni" formano sui polpastrelli delle dita le impronte digitali, che sono diverse e caratteristiche per ogni singola persona.
Nel derma si trovano fibre elastiche , vasi sanguigni e linfatici , follicoli piliferi, ghiandole sudoripare e sebacee e terminazioni nervose; queste ultime terminano con microscopiche strutture, i corpuscoli di senso, che ricevono gli stimoli tattili, termici e dolorifici e li trasmettono al cervello.


IPODERMA


E' un tessuto connettivo  che sostiene i due strati sovrastanti e permette alla pelle una certa mobilità rispetto ai muscoli e alle ossa.
In alcuni parti del corpo è formato da cellule adipose, che fungono da isolanti termici e da riserva di grasso.


 

GLI ANNESSI CUTANEI


Gli annessi cutanei derivano dalla trasformazione dell'epidermide e del derma; essi sono i peli, le unghie e le ghiandole cutanee.

I PELI  Sono strutture filiformi e flessibili che si trovano su quasi tutto il corpo. Sono costituiti da il fusto e la radice. La radice è impiantata in una cavità detta follicolo pelifero, poi c'è il bulbo, la parte del pelo responsabile della sua crescita. Al follicolo pelifero è collegato un piccolo muscolo, detto muscolo erettore, che quando si contrae provoca il fenomeno della "pelle d'oca".

LE UNGHIE  Sono formazioni laminari cornee che si originano dall'epidermide. Ogni unghia è formata dalla lamina o corpo ungueale, poi la radice, ricoperta da una piega della pelle, il vallo ungueale.
L' unghia poggia su uno strato di derma che prende il nome di letto ungueale; fra il letto e l'unghia si trova la matrice, responsabile della crescita dell'unghia. La parte di matrice, che forma un arco biancastro, è detta lunula.

LE GHIANDOLE CUTANEE



Le ghiandole cutanee sono ghiandole esocrine perché riversano le particolari sostanze all'esterno del corpo. Si trovano tutte nel derma e sono:

GHIANDOLE SEBACEE   Distribuite in modo non omogeneo in tutto il corpo; secernono il sebo. Il sebo protegge e mantiene morbidi ed elastici capelli, peli e pelle.

GHIANDOLE SUDORIPARE  Sparse su tutta la superficie del corpo; secernono il sudore, un liquido costituito da acqua, Sali minerali e sostanze di rifiuto che viene riversato direttamente all'esterno.
GHIANDOLE MAMMARIE   Poste nella parte anteriore del tronco; esse formano le mammelle, o corpo mammario, sviluppate e funzionanti solo nella donna.


Malattie della pelle


Eczema: Lesione cutanea degli strati + superficiali della pelle. Arrossamento, prurito e vescicolette.

Orticaria: Eruzione cutanea non contagiosa. Piccole placche di color rosa molto pruriginose.

Foruncolosi: Foruncoli  in seguito all' infiammazione dei follicoli pilliferi.

L'herpes simplex: Virus erpetico caratterizzato dalla comparsa vescicole è contagiosa e da un senso di prurito.

Dermatomicosi: Funghi microscopici che colpiscono la pelle. Dermatomicosi del cuoio capelluto interdigitali.

Scabbia: Contagiosa e pruriginosa causata dalla femmina dell'acaro.

La pediculosi: Intenso prurito e infezioni .


 
Torna ai contenuti | Torna al menu